LA FUSIE SOLLECITA L'INTERVENTO DI RICCARDO LEVI

7 luglio 2006 - ROMA - Avuto conoscenza del blocco dell'erogazione dei contributi alla stampa italiana all'estero relativi all'anno 2004, La Federazione Unitaria della Stampa Italiana all'Estero -FUSIE- si e' prontamente attivata e oggi stesso ha inviato un telegramma al Sottosegretario alla Presidenza Riccardo Levi, nel quale si sottolinea che "la perdurante incertezza sui vertici al Dipartimento per l'Editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri rende ulteriormente pesante il ritardo nell'erogazione dei contributi alla stampa italiana all'estero relativi all'anno 2004.".

Leggi tutto...

LA FUSIE CHIEDE LA MODIFICA DELL'ART.63 DELLA FINANZIARIA 2006

2 novembre 2005 - ROMA – La Federazione Unitaria della Stampa Italiana all'Estero-FUSIE ha predisposto tre emendamenti all'art.63 della Finanziaria 2006 che riguardano la stampa italiana all'estero.
Il primo concerne la richiesta "storica" della FUSIE , relativa ad un congruo aumento dello stanziamento a favore della stampa italiana periodica all'estero , fissato nel 2000 a 2 milioni di euro (4 miliardi di lire). Si tratta di una riparazione doverosa che risponde ad esigenze di equita' e al necessario adeguamento dello stanziamento.

Leggi tutto...

CORDOGLIO DELLA FUSIE PER LA SCOMPARSA DI GAETANO CARIO

23 maggio 2005 - ROMA – "Dolore e tristezza" per l'improvvisa scomparsa di Gaetano Cario sono stati espressi dal Presidente della FUSIE, Domenico De Sossi, che in un telegramma alla famiglia ne ha ricordato "con apprezzamento e gratitudine le qualità umane, il profondo attaccamento alla famiglia e al lavoro, la lunga milizia e l'impegno quarantennale nel campo dell'informazione italiana all'estero".
"Cario – si legge ancora nel telegramma - è stato, da giovane emigrante calabrese, un protagonista della nostra stampa. Ha fondato e diretto in Argentina, in Uruguay e poi in Brasile periodici ben noti che hanno dibattuto in America Latina le ragioni della nostra emigrazione e i problemi della comunicazione fra e per le nostre comunità all'estero. Ha partecipato, giovanissimo, alla costituzione prima della Federazione Mondiale della Stampa Italiana all'Estero e poi della Fusie divenendone un combattivo rappresentante nei rispettivi organi direttivi. Nel Cgie, nei Comites, nelle conferenze nazionali per l'emigrazione è stato sempre presente con puntuali battaglie a difesa dell'informazione italiana nel mondo."."La Fusie – conclude il telegramma di De Sossi - , nel momento doloroso della sua scomparsa, lo ricorda con grande rimpianto e con fraterno affetto ed esprime alla sua famiglia ed ai suoi collaboratori sentimenti di sincero cordoglio, con il rammarico di non averlo troppo difeso da attacchi forse troppo ingenerosi.".

UNANIME APPREZZAMENTO DELL'ASSEMBLEA FUSIE NEI CONFRONTI DEL PRESIDENTE ONORARIO DE POLI

2 maggio 2005 - ROMA – Il Presidente della Fusie Domenico De Sossi ha inviato oggi al Presidente Onorario, on. Dino De Poli, un telegramma in cui si dice "ancora rammaricato per il fatto che impegni improrogabili non le abbiano consentito di essere presente al Congresso Fusie di Catania".
Desidero inoltre informarla – continua De Sossi – che l'Assemblea unanime ha condiviso l'apprezzamento della Presidenza per la sua vicinanza e attenzione, in qualita' di Presidente Onorario, nei confronti della Fusie e per l'enorme contributo, inoltre, da lei dato per la diffusione della lingua e della cultura italiane all'estero e per la promozione dell'Umanesimo latino.".

SI E' RIUNITO PER LA PRIMA VOLTA IL CONSIGLIO DIRETTIVO ELETTO

29 aprile 2005 - Catania – Si e' riunito ,il 28 aprile a Catania, per la prima volta il Consiglio Direttivo eletto dall'Assemblea generale del IV Congresso della Federazione Unitaria Stampa Italiana all'estero - FUSIE. All'ordine del giorno le elezioni del Presidente, del Vice presidente, del Segretario Generale, del Tesoriere e degli altri membri della Presidenza.
Il Consiglio, all'unanimità e con un solo astenuto, ha eletto, in votazioni separate: alla carica di Presidente Domenico De Sossi, presidente uscente; a quella di Vice Presidente Giangi Cretti, anch'egli confermato; alla carica di Segretario Generale Giuseppe Della Noce e a quella di Tesoriere Stefania Pieri, entrambi confermati nelle rispettive cariche.
Sono inoltre stati eletti membri del Comitato di Presidenza Basilio Giordano, Gaetano Cario, Franco Santellocco, Domenico Locatelli e Domenico Azzia.
Mercoledì 27 aprile il Congresso aveva eletto - con 88 voti favorevoli, 3 contrari ed 1 astenuto - il nuovo Consiglio Direttivo, chiamando a farne parte: il Presidente della Commissione Informazione del CGIE Nino Randazzo (Australia); Aniello Verde (Italia), delegato ai problemi dei mezzi audiovisivi; Rodolfo Ricci (Italia), delegato ai problemi degli organi di informazione telematici; Isabella Liberatori (Italia) per le Agenzie di Stampa specializzate. Inoltre: per l'Africa e l'Australia, Elia Finzi (Tunisia) e Frank Brabaro (Australia); per il Nord America, Carole Gagliardi (Canada) e Basilio Giordano (Canada); per il Sud America, Mauro Bafile (Venezuela), Marco Basti (Argentina), Gaetano Cario (Argentina), Andrea Lanzi (Brasile), Desiderio Peron (Brasile), Giuseppe Tomasi (Cile) e Vitaliano Vita (Venezuela); per l'Europa, Domenico Azzia (Italia), Volfango Bucci (Gran Bretagna), Emiddio Bulla (Svizzera), Giangi Cretti (Svizzera), Giuseppe Della Noce (Italia), Domenico De Sossi (Italia), Rino Giuliani (Italia), Domenico Locatelli (Italia); Gaetano Parolin (Italia), Stefania Pieri (Italia), Massimo Romagnoli (Grecia), Franco Santellocco (Algeria), Antonio Simeoni (Lussemburgo) e Giuseppe Visentin (Germania).
Nella nuova composizione il Consiglio risulta rinnovato per due terzi.
Il Congresso, inoltre, ha eletto, su proposta della Presidente uscente De Sossi, un Comitato Internazionale per la Riforma, di cui è stato chiamato a Coordinatore Gino Dassi (Italia); ne fanno parte anche Gustavo Velis (Coordinatore per il Sud America), Pasquale Capriati (Coordinatore per il Nord America), Santo Salamone (Coordinatore per l'Europa); accanto a loro anche Giovan Battista Capirossi (Messico), Rosario Nocera (Belgio), Angelo de Bartolomeis (Italia), Pietro Domenico Petraglia (Brasile), Giovanna Jacobucci (Svezia) e Vincenzo Rapisarda (Argentina). Completano gli organi della Fusie il Collegio dei Revisori, nel quale sono stati eletti Patrizio De Martin come Presidente e José Tucci e Vito D'Adamo come componenti, e il Collegio dei Probiviri, del quale è stato eletto Presidente Antonio Laspro con Giovanni Costanzelli e Vincenzo Basile come componenti.

Copyright © 2012 by F U S I E
Login

. Hostgator coupons - All rights reserved.